Ci trovi presso gli spazi di CorteRegina

Viale Monza, 16 - Milano

E-mail: artichokefdr@gmail.com

  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - Bianco Circle

LIA COURRIER

Balletto per il contemporaneo

Hatha Yoga

BIO

Lia Courrier studia arte grafica e danza classica nella città di Catania fino alla decisione, all’età di quindici anni, di trasferirsi a Milano per approfondire gli studi coreutici alla Scuola Professionale Italiana Danza (S.P.I.D.). I primi lavori da professionista sono tutti sotto la direzione di coreografi legati al mondo del balletto.

Collabora anche con alcune delle più importanti fondazioni liriche, in qualità di mimo-danzatore, sotto la direzione di registi quali: Keita Asari, Robert Carsen, Robert Lepage, Giorgio Barberio Corsetti.

Approda tardi allo studio della release technique, con (tra gli altri):Juliette Mapp, Diane Madden, Jeremy Nelson, ma anche anatomia esperienziale con Eva Karczag e Body Mind Centering® con Trisha Bauman.

Ha all’attivo diverse collaborazioni che hanno portato alla creazione di performance e opere di videodanza rappresentate in vari festival, quali: Lavoriinpelle, Insoliti (corti di danza d’autore), “insoliti Off” , “convergenze”, festival “Bergamo danza estate”, il coreografo elettronico, “festival del Ticino”, e “danza InMediata”, in occasione del quale danza sotto la direzione coreografica di Ariella Vidach.

Nel 2001 inizia la sua esperienza come insegnante di danza.

Dopo molti anni di docenza in varie strutture dedite alla formazione professionale per il danzatore, a Milano, proprio dal desiderio, condiviso con Rebecca Pesce e Stefania Trivellin, di creare qualcosa di nuovo, il progetto formativo che ci sarebbe piaciuto avere quando noi stesse eravamo in formazione, nasce Artichoke Formazione Danza Ricerca.

Negli anni di esperienza come docente di balletto, Lia sviluppa una sua personale ricerca sulla metodologia per la trasmissione dei concetti e delle esperienze nell'ambito del balletto, integrando all'interno del suo lavoro anche informazioni e sapienze proveniente da altri ambiti.

Per sviluppare questa sperimentazione si forma prima come operatrice professionale in Biodinamica Craniosacrale (Istituto Itado, TO), e poi come insegnante di Hatha yoga 500 RYS (centro Olistico, Sesto S.G.) e un teacher training di Yin Yoga con OlisticNetwork e CentrOlistico, sotto la guida di Vanessa fabbrilei e Silvia Romani,  , studi che le hanno permesso di poter guardare al mestiere dell'insegnante da un punto di vista più ampio e onnicomprensivo.

Nel suo lavoro di insegnante tutto il suo bagaglio e le sue esperienze trasversali confluiscono in un approccio al movimento in cui consapevolezza, coordinazione e dinamica sono protagoniste assolute.

Attualmente è impegnata nella direzione del progetto formativo, nell'insegnamento in ambito professionale del balletto per il contemporaneo, nello studio e nell'approfondimento della pratica di Yoga.

Nel 2017 ha pubblicato il suo primo libro, edito con Geo4Map: 'In Viaggio con la Danza'.

LEZIONE DI DANZA CLASSICA

La lezione di danza classica è appositamente pensata per il danzatore contemporaneo: lontana da obiettivi puramente estetici e più focalizzata allo sviluppo della dinamica e al rispetto della fisiologia peculiare di ogni corpo. Senza snaturare l'estetica che il codice propone, mi piace immaginare di poter unire tutto il bagaglio accumulato dalle diverse esperienze fatte nell'ambito del movimento e dell'approccio terapeutico, per sostenere l’allievo nel difficile compito di padroneggiare una disciplina complessa e antica , come il balletto, ma con il supporto di conoscenze sull’anatomia e la fisiologia umana, che verranno abbondantemente elargite ad ogni incontro, che consentiranno all’allievo di apprendere senza farsi male, e soprattutto gli permetteranno di trovare un modo nuovo per poter abitare la forma, per sviluppare dinamica, capire come organizzare e coordinare le varie parti del corpo per la riuscita ottimale del gesto. La scuola di riferimento è sicuramente quella americana, sebbene negli anni mille altre fonti abbiano trovato un proprio posto all’interno di questo personale approccio al balletto.

 

HATA YOGA 

Lo yoga è una pratica capace di accompagnare in modo sinergico lo studio della danza, aiutando il danzatore nel corpo, aumentandone flessibilità e forza; nella mente, rendendola più stabile e con una maggiore capacità di concentrazione; nel cuore, promuovendo una sensibilità più sottile ed una relazione più equilibrata con il proprio ego. Lo yoga è anche una pratica di ricerca del Sè, un viaggio verso la propria essenza più profonda, verso un differente approccio all'esistenza, caratterizzato da una visione equanime e gioiosa del presente.
Lo yoga proposto in questo corso prevede tre pratiche di un'ora alla settimana, principalmente hatha, con delle incursioni nell'ambito dello yin yoga, lavoro formidabile per aiutare il connettivo a rilasciarsi e per favorire un approccio introspettivo e di ascolto. Molta attenzione sarà data ad offrire una visione completa di ogni parte dello yoga affrontando, oltre agli asana, ossia le posizioni sul tappetino, anche le pratiche di pranayama e meditazione.