Susanna Recchia propone un workshop fondato su Anatomia Esperienziale, Evolutionary Movement e Improvvisazione. Facendo esperienza del paesaggio anatomico, l’idea è quella di ampliare la consapevolezza di ciò che accade all'interno di noi stessi e del nostro corpo, aprendosi allo spazio circostante e al dialogo con gli altri. 

Il lavoro sull’improvvisazione spazierà dal solo al gruppo, concentrando l’attenzione sulla Composizione Istantanea e sull’atto del comporre come ricerca continua tra ordine e caos.

L'istinto, il piacere del danzare, la libertà di seguire il desiderio del momento saranno parte integrante del lavoro per ampliare le scelte di movimento al di là di canoni estetici e stilistici che spesso ci imponiamo o assorbiamo inconsciamente. 

Le domande guida saranno: Cosa sta succedendo qui e ora? Possiamo rimanere consapevoli del continuo cambiamento in noi stessi, nell'altro e nello spazio e continuare a notare la potenza poetica di ogni gesto, ogni composizione spaziale e variazione dinamica? 

La sfida è nella presenza, nel cercare di esserci veramente, affrontando la tendenza all’alienazione e alla distrazione che la vita moderna sembra imporci.

 

BIOGRAFIA 

Susanna inizia lo studio della danza classica da bambina e si diploma presso l’Accademia Nazionale di Danza a Roma. Dopo aver lavorato professionalmente in Italia sia come danzatrice che come insegnante si trasferisce a Londra dove consegue il Diploma e successivamente la Laurea in Studi di Danza presso il Trinity Laban e vince il premio Marion North come miglior performer. I suoi studi si concentrano principalmente sulla danza contemporanea (Tecnica Release) e sull'Improvvisazione e continuano con il corso di Danza-Movimento Terapia presso la Goldsmiths University, il diploma di Anatomia e Fisiologia al Tower Hamlets College e il diploma come insegnante di Yoga presso il Life Centre di Londra. Successivamente completa il Master in Danza e Benessere Somatico presso la University of Central Lancashire e negli ultimi 17 anni la sua pratica si incentra sul lavoro di Body & Earth con Andrea Olsen e Caryn McHOse.

La sua attività di danzatrice e insegnante freelance l'ha portata a stabilirsi a Londra per venti anni e a collaborare con artisti e coreografi di fama internazionale, a danzare in teatri e gallerie d'arte e ad insegnare presso scuole professionali in tutto il mondo. Come danzatrice ha inoltre lavorato per Candoco Dance Company, con la quale ha fatto spettacoli, creato coreografie e insegnato workshops a livello internazionale. Ha lavorato come direttore delle prove per VERVE la compagnia giovanile della Northern School of Contemporary Dance a Leeds, per la Candoco Dance Company a Londra ed attualmente con la compagnia nazionale norvegese Carte Blanche. La sua attività didattica è particolarmente incentrata sulla divulgazione di un approccio somatico al movimento attraverso l'Anatomia Esperienziale e l’Improvvisazione in diversi contesti sia amatoriali che professionali. La sua filosofia in movimento si incentra sull'esperienza sensoriale, l'ascolto del sé e dell'altro, il sentirsi parte della natura e il creare ed osservare l'aspetto poetico del muoversi e dell'essere mosso.